Candele Magiche Esoteriche
Candele Magiche Esoteriche

Quando si parla di Candele Magiche esoteriche ci si addentra in un argomento che, in fondo, tutti conosciamo da sempre. Questo perché ognuno di noi, seppur inconsapevolmente, ha già sfruttato il potere delle candele. A tutti è  capitato di accendere una candela in chiesa per pregare o di soffiare sulle candeline  della torta di compleanno dopo avere espresso un desiderio.  Il fuoco risveglia la nostra luce interiore, dona una sensazione  di pace e di raccoglimento. 

Le origini del gesto di accendere una candela sono antichissime, è quasi impossibile risalirvi in quanto si perdono nelle nebbie del passato e se ne trovano traccia in tutte le civiltà.  Fin dall’antichità i sacerdoti, i santi, gli occultisti e i veggenti hanno acceso candele  per materializzare i loro desideri: si tratta di una pratica comune nella liturgia cattolica, ortodossa, in molte religioni orientali e nella magia.

Candele Magiche Esoteriche significato dei colori

Ogni candela magica esoterica è usata nei diversi rituali e, per ogni tipologia di rituale, c’è la candela più adatta.

Candela Magica Esoterica Nera

Non si tratta propriamente un colore bensì di una tonalità non-colore, che assorbe tutti gli altri della scala cromatica. Secondo certe scuole di occultismo, il nero è un freno alle alte qualità morali, intellettuali o spirituali, e spinge verso il risentimento e l’odio. Ma è bene non avere nessun tipo di pregiudizio: si tratta di una tonalità priva di radiazioni, perché il nero è l’Assenza e il Vuoto di ogni altro colore. Assorbe, anzichè emettere energia. Una candela nera che brucia raffigura la Luce  che esce dalle tenebre, la meditazione e lo sviluppo psichico. Il nero è il colore di Plutone e del segno dello Scorpione.

Candela Magica Esoterica Grigia

Il grigio è il colore della tristezza, della solitudine, della nevrastenia. Le candele grigie si impiegano unicamente per le azioni magiche volte a porre fine a un qualsiasi rapporto decisamente negativo. Il grigio è il colore di Saturno e del Capricorno.

Candele Magiche Esoteriche Rosso Scuro

Tutte le tonalità scure o brune necessitano di delicatissime attenzioni nel loro impiego in magia. Come il nero, la candela rosso scuro ha una vibrazione più bassa degli altri colori e produce, bruciandola, svariate reazioni negative: collera, invidia, diffidenza, vendetta, avarizia, egoismo, gelosia. E’ il colore di Marte, dell’Ariete e dello Scorpione.

Candela Magica Esoterica Marrone

E’ il colore in analogia con la Terra, come lo è, in alchimia. l’antimonio. Pertanto le sue vibrazioni sono concentrate nel piano delle cose strettamente materiali. Purché non sia di tonalità troppo scura, dovete bruciare una candela marrone nei periodi di crisi finanziaria in quanto aiuta ad attrarre la benevolezza degli Spiriti della Terra, al fine di guadagnare soldi con ogni mezzo lecito.

Candela Magica Esoterica Bianca

E’ il colore “universale”, la presenza bilanciata di tutti i colori in sintesi, quindi vanta un potere evidente di vibrazioni benefiche. Simboleggiano tradizionalmente la più alta spiritualità ed anche la sincerità, la purezza, la verità e le migliori virtù.

Candela Magica Esoterica Rossa

La candela magica rosso “fuoco” emette delle energie molto forti, e ovviamente positive, poichè è in analogia con l’energia vitale. Si tratta di un colore che rappresenta la forza, il vigore psicofisico, la salute, il coraggio, la potenza sessuale; eccita tutte le passioni e gli intensi desideri materiali. E’ il colore di Marte e dell’Ariete.

Candela magica esoterica Rosa

E’ uno dei colori che incitano all’amore, all’affetto, all’altruismo, alla generosità. Si usa anche per ottenere una guarigione spirituale, o se si desidera ottenere la gioia dei sensi. Il rosa è uno dei colori di Venere e della Bilancia.

Giallo

Si tratta di un colore che stimola e sviluppa in modo potente l’intelletto, l’immaginazione, la creatività e le reali doti artistiche, la fiducia, la persuasione, il fascino personale,l’abilità commerciale. Al giallo la magia assegna inoltre le buone qualità di adattabilità, di diplomazia e di indipendenza in qualsiasi deliberazione. E’ il colore di Mercurio e del segno dei Gemelli.

Arancione

Una vibrazione di questa mescolanza di rosso e giallo è evidentemente in analogia con le migliori energie dell’epoca più calda dell’anno, la piena estate, corrispondente al segno zodiacale del Leone. Il nome arancio, o arancione, di origine araba, ricorda quello dell’oro: è perciò un colore di grande potere, che simbolizza la Forza Vitale dell’Uomo, delle piante, degli animali. E’ l’entusiasmo, l’attrazione, l’amicizia, il successo e soprattutto l’amore, ma inteso come sentimento luminoso e saggio, l’ispirazione che viene dal cuore, l’unione. E’ il colore del Sole.

Verde

E’ il colore della parte cosciente dell’Anima “animale”, dunque quello dell’individualizzazione o dell’egoismo nelle sue forme superiori o inferiori. Essendo in analogia con le acque – dei mari, dei laghi, dei fiumi – il verde è, almeno nel macrocosmo, il colore che è all’origine della Vita. E nelle acque nacque Afrodite: perciò è consacrato alla dea dell’Amore, Venere.

Il verde chiaro, insieme con il rosa, il colore dei dolci influssi del pianeta che presiede alle zone fertili della Terra. Ecco il colore-chiave simbolo dell’abbondanza, della generosità, della buona sorte, dell’eccellente fortuna pura in tutti i campi, dei guadagni materiali, dell’ottima salute, dell’accordo, della cooperazione, della fortuna pura, rapida e inattesa.

Quindi una candela verde deve essere sempre presente nei vostri rituali quando volete guadagnare del denaro, acquisire dei beni o ricchezze di ogni genere, concludere un fidanzamento, un’unione o un matrimonio e, infine, quando intendete dare equilibrio e armonia a ogni situazione instabile. E’ il possente colore di Venere e del Toro.

Blu

Il blu chiaro è il colore delle alte qualità mentali, delle cose superiori, cioè della Saggezza, della Conoscenza, dell’Ispirazione e della Devozione. Infatti l’azzurro è in analogia con il Cielo e lo spirito dell’Uomo lo ha associato con le sfere inaccessibili, la leggerezza dell’aria e la forza del vento. Continuando nelle analogie, quando pensiamo al vento lo colleghiamo all’energia che “porta via”, che trascina con sè. Per questi motivi la candela blu chiaro viene generalmente nei rituali che si eseguono per allontanare ogni forma di Male, soprattutto a livello psichico. Ancora, simbolizza la pace e la tranquillità, specialmente nella vita domestica. E’ uno dei colori di Giove e del Sagittario.

Porpora

Simboleggia le cose materiali, il successo l’espansione finanziaria e professionale, come il pianeta con cui è in analogia, Giove nel segno del Sagittario. Ma quest’ultimo è un segno “doppio”, quindi il colore porpora è ambivalente: tradizionalmente rappresenta anche la sapienza, la regalità, la sovranità, il potere; sotto un aspetto più spirituale, simbolizza la dignità, l’idealismo, l’abilità e la salute psichica a un livello elevato, la protezione da tutto ciò che è negativo.

Viola

Nello spettro, il colore viola si trova dietro al blu. In natura, le sue diverse sfumature sono delle mescolanze di rosso e di blu, pertanto perciò, anche nel simbolismo occulto, è necessario considerare, che in questo colore c’è la presenza del rosso, colore del Fuoco e della Vita, e quella del blu. l’aria, il Cielo. Oggi, come nell’antichità, il viola rappresenta la transizione tra la vita e l’immortalità.

E’ la spiritualità velata da una sfumatura di tristezza o di malinconia, che implica il ricordo delle cose terrene. E’ un colore attinico (che emana, cioè, delle radiazioni elettromagnetiche dotate di particolare azione fotochimica) penetrante che, particolarmente in magia, dà i “poteri superiori”: se il viola è il colore degli esorcisti, è anche quello dei Veri Maghi. Le candele magiche esoteriche viola sono eccellenti per la meditazione profonda, dunque per liberare la mente da ogni attività e per ottenere una migliore visione interiore di sè. Il viola è il colore di Nettuno e dei Pesci, ed uno dei colori di Giove e del Sagittario.

Candele magiche esoteriche: come si usano

Ovviamente ogni rituale ha delle precise fasi da seguire. In generale si deve scegliere l’olio appropriato o erbe in polvere per ungere la candela. Si inizia a metà, strofinando verso l’alto (verso lo stoppino), per poi tornare verso il centro e strofinare verso il basso. Si tratta di una manovra volta a bilanciare l’energia della candela. Si carica la candela con l’intento. Si accendela candela e si attende che si bruci completamente.

Generalmente meno residui lascia una candela migliore è stato il suo “funzionamento”, ma ci sono casi in cui le candele lasciano dei disegni bellissimi sul piattino che consentono anche di comprendere l’esito del rito. 

Se una candela letteralmente “sparisce”, è  segno che il rituale è andato molto bene. Se la candela si spegne da sola inspiegabilmente prima di aver consumato la cera è segno nefasto. Se lascia molto residuo, però “bello”, come un disegno di  fiori o petali, forse è stato chiesto qualcosa che già esiste e quindi è positivo.

Se la  candela “piange” molto e lascia residui a forma di aghi o bastoncini, le è stato chiesto qualcosa di molto difficile da ottenere, o molto contrastato.  Se le candele bruciano in maniera stentata ci sono  ostacoli o energie avverse in giro oppure è stato chiesto qualcosa di confuso, di non  chiaro; al contrario se la fiamma è vivace le cose stanno procedendo bene.